fbpx

Biowave Face Lifter in azione

L’acne è una malattia cronica della pelle che comporta l’infiammazione delle ghiandole sebacee. Colpisce l’80% degli adolescenti, bambini e e molti adulti, soprattutto donne; il 35% delle persone colpite è di età compresa tra i 30 e i 40 anni.

Purtroppo l' acne non riguarda solo l'aspetto estetico ma implica aspetti psicologici da non trascurare. Il volto è una delle principali aree colpite dall’acne, i sintomi della malattia possono causare  stress e ansia. A seconda della gravità della condizione, l’acne può portare ad avere un’immagine negativa di sé e allo sviluppo di: bassa autostima, perdita di fiducia, depressione. Nelle persone affette da acne si assiste ad un notevole peggioramento della qualità della vita. Inoltre è stato dimostrato che gli aspetti emotivi dell’acne possono essere responsabili della riduzione di produttività e del livello di occupazione.

Le persone affette da acne presentano ghiandole di grandi dimensioni  che rilasciano più sebo nella pelle. L’eccesso di sebo prodotto può inglobare nei pori batteri e cellule morte. Il batterio P. acnes, normalmente presente nella pelle, è in grado di proliferare e crescere  causando l’infiammazione della pelle e formazione di brufoli.

Ma come curare l'acne?

Anni fa la NASA notava un aumento della crescita delle piante sotto una certa lunghezza d'onda della luce.  Dalla osservazione della crescita delle  piante  alla sperimentazione della crescita della pelle con la luce a LED il passo è stato breve. Poichè nelle situazioni a gravità zero le ferite non guariscono abbastanza velocemente, la NASA inizia a sperimentare le luci a LED per accelerare la guarigione delle ferite. I risultati del test furono positivi, e la ricerca, da questo punto in poi, si è sviluppata e focalizzata nel trattamento del cancro della pelle e nelle arene cosmetiche. 

Fino alla sua scoperta da parte della NASA, l'unico vero modo di stimolare la produzione di collagene era attraverso l'uso di ingredienti come i retinoidi o attraverso ferite controllate, stimolando così la risposta di guarigione della ferita del corpo. La light therapy a LED  ha introdotto una metodica sicura, indolore ed efficace per stimolare la produzione di collagene ed elastina, senza effetti collaterali.

Per coloro che non hanno familiarità con questa tecnologia, la terapia della luce utilizza un numero di luci a LED (Light Emitting Diode) per fornire luce ottimizzata a una specifica  lunghezza d'onda per stimolare un cambiamento all'interno della pelle, senza la necessità di ingredienti per la cura della pelle o di ferire la pelle. Il  trattamento a luci a Led risulta efficace per tutti i tipi  di pelle, comprese le pelli ipersensibili e rosacee.

In modo simile alle piante, le nostre cellule hanno la capacità di assorbire la luce e convertirla in energia. Il fenomeno è spiegabile con l'analogia della luce UV che stimola una reazione  enzimatica che provoca l'abbronzatura della nostra pelle. Allo stesso modo, diverse lunghezze d'onda della luce hanno la capacità di stimolare reazioni enzimatiche diverse che hanno  un effetto diverso sulla pelle.

Benefici della pelle della terapia della luce LED blu
La terapia con luce blu ha una lunghezza d'onda compresa tra 405 nm e 420 nm ed è prevalentemente utilizzata per i suoi benefici antibatterici e quindi utilizzata nel trattamento dell'acne .

La luce blu alla lunghezza d'onda di 415 nm viene assorbita da una molecola chiamata porfirina. I batteri P.acne contengono un'abbondante quantità di porfirina.  L'assorbimento della luce blu da parte della porfirina crea ossigeno singoletto (radicali liberi) che vengono rilasciati nei batteri, uccidendoli.

La luce blu è anche antinfiammatoria. Tuttavia, per ottenere i migliori risultati, la luce blu viene utilizzata in combinazione con la terapia a luce rossa, per il suo effetto di ringiovanimento della pelle e per  i benefici apporati alla cicatrizzazione.

La terapia a luce rossa è anche estremamente anti-infiammatoria, quindi riduce l'infiammazione all'interno dei tessuti e aiuta ad accelerare il processo di guarigione, risulta quindi  particolarmente utile per la cura delle imperfezioni, la riparazione dei danni del sole, le cicatrici sbiadite e il miglioramento del tono generale della pelle.

Naturalmente, la terapia con la luce LED da sola non è una bacchetta magica. Richiede diverse sessioni per un periodo di tempo per vedere i risultati. Questo si può dire sia per  l'uso domestico che per i dispositivi professionali. Tuttavia, in combinazione con peeling metabolici e aghi dermici come parte di un piano di trattamento, i risultati possono  essere sorprendenti.

Sul kit Biowave System è disponibile il programma Photon a Led. La tecnologia ed il suo impiego sono implementati nel device Biowave Face Lifter per stimolare la riparazione propria della cute a livello cellulare. Il trattamento biofotonico o Fhoton utilizza diverse lunghezze d'onda  in combinazione con il gel conduttore Biowave Skin Cleaning un bio cosmetico arricchito da uno straordinario mix di principi attivi. Per trattame

Pin It

Nessuna connessione internet